Costituzione intelligente

Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

Richiesta di indennità retroattiva per il coronavirus

Anche se molti lavoratori autonomi e proprietari di una SA o di una Sagl sono in grado di lavorare di nuovo, subiscono notevoli perdite di fatturato a causa delle misure restrittive per contenere la diffusione del coronavirus. Per aiutarsi, possono richiedere la compensazione per coronavirus con effetto retroattivo dal 17 settembre 2020.

Con l’indennizzo per coronavirus, la Confederazione e i Cantoni vogliono alleviare le conseguenze economiche delle misure restrittive contro il coronavirus. Tra l’altro, i lavoratori autonomi e le persone che si trovano in una posizione simile a quella del datore di lavoro possono presentare una richiesta fino al 30 giugno 2021.

Indennità per i lavoratori autonomi

Per richiedere un indennizzo per i lavoratori autonomi, devono essere soddisfatte le seguenti condizioni:

  • La vostra azienda è stata chiusa a causa di provvedimenti cantonali o federali, a seguito dei quali avete subito una perdita di reddito, oppure la vostra azienda è interessata dal divieto cantonale o federale di eventi.
  • Avete dovuto ridurre notevolmente il vostro lavoro retribuito a causa delle misure di contenimento del coronavirus. Una notevole limitazione dell’attività lucrativa esiste se il fatturato nel mese di applicazione è inferiore di almeno il 55% rispetto al fatturato mensile medio negli anni 2015 – 2019 e se il reddito soggetto ai contributi AVS nel 2019 è stato di almeno CHF 10’000.-.

La richiesta può essere presentata non appena tutte le condizioni sono soddisfatte. Il diritto rimane in vigore fino alla revoca delle misure o al termine della perdita di guadagno.

L’importo del risarcimento dipende dal reddito soggetto all’AVS nel 2019 ed è calcolato come segue:

(Reddito soggetto ad AVS x 0,8)/360 = compenso al giorno

La tariffa massima giornaliera è di CHF 196.- al giorno, che corrisponde a un reddito soggetto all’AVS di CHF 88’200.- (base 2019).

I lavoratori autonomi che impiegano personale possono richiedere un’indennità di lavoro a tempo parziale per i loro dipendenti. Tuttavia, essi devono richiedere questo risarcimento per sé stessi. Inoltre, è possibile richiedere un indennizzo anche per i coniugi coadiuvanti o i partner registrati, se hanno subito una perdita di guadagno nel mese in cui ne hanno diritto.

Indennità per le persone che occupano un posto di lavoro simile a quello del datore di lavoro

Le persone che si trovano in una posizione simile a quella di un datore di lavoro sono persone con una funzione dirigenziale, nonché i loro coniugi o partner registrati che lavorano con loro nell’azienda. Le seguenti condizioni devono essere soddisfatte per poter richiedere un risarcimento per le persone che si trovano in una posizione simile a quella di un datore di lavoro:

  • La vostra azienda è stata chiusa a causa di misure cantonali o federali, per cui avete subito una perdita di reddito, oppure la vostra azienda è interessata dal divieto cantonale o federale di eventi.
  • Avete dovuto ridurre notevolmente il vostro lavoro retribuito a causa delle misure di contenimento del coronavirus. Una notevole limitazione dell’attività lucrativa esiste se il fatturato nel mese di applicazione è inferiore di almeno il 55% rispetto al fatturato mensile medio negli anni 2015 – 2019 e se il reddito soggetto ai contributi AVS nel 2019 è stato di almeno CHF 10’000.-.

La richiesta può essere presentata non appena tutte le condizioni sono soddisfatte. Il diritto rimane in vigore fino alla revoca delle misure o al termine della perdita di guadagno.

L’importo dell’indennità dipende dal reddito soggetto ai contributi AVS nel 2019 e dalla perdita di guadagno effettiva (cfr. il calcolo dell’indennità per i lavoratori indipendenti).

La tariffa massima giornaliera è di CHF 196.- al giorno, che corrisponde a un reddito soggetto ai contributi AVS di CHF 88 200.- (base 2019).

Presentazione di una domanda

La domanda deve essere presentata alla cassa di compensazione che regola i contributi AVS. A seconda del Cantone, le domande possono essere presentate direttamente tramite il modulo di domanda online. Il primo pagamento possibile è previsto per dicembre 2020.

Si prega di notare che la domanda deve essere presentata ogni mese. L’unica eccezione è il periodo dal 17 settembre 2020 al 31 ottobre 2020, dove è sufficiente un’applicazione cumulativa.

Avete problemi a presentare la domanda o avete bisogno del nostro aiuto? Il vostro responsabile del mandato Findea sarà lieto di fornirvi consigli e assistenza.

Avete un’idea innovativa che vorreste implementare? Gli esperti di STARTUPS.CH saranno lieti di accompagnarvi verso l’indipendenza professionale!

Inizia come Mompreneur: www.mom-preneur.ch

Inizia come Dadpreneur: www.dad-preneur.ch

Inizia come Seniorpreneur: www.senior-preneur.ch

Inizia come Youngpreneur: www.young-preneur.chButton normale:

» Contattaci per un colloquio personale» Calcola un’offerta e costituisci ora
Nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *