Costituzione intelligente

Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

Piano strategico per le crisi: ecco le caratteristiche che deve avere

Attraverso lo sviluppo di una strategia di gestione per le crisi, si ha la possibilità di mitigare o addirittura evitare il verificarsi di eventi negativi. Nell’articolo vi proponiamo le principali caratteristiche che un piano strategico deve avere per essere efficace.

La pianificazione proattiva nella gestione delle crisi aiuta le aziende a tornare rapidamente ed in modo efficace alla normalità operativa. Infatti, senza un piano di preparazione strategica alle crisi, spesso si rischia di rallentare il processo decisionale a causa della confusione, che spesso ha conseguenze negative su dipendenti e clienti. Ecco le principali caratteristiche che un piano strategico dovrebbe avere per essere efficace:

Determinare strutture e responsabilità

È necessaria la creazione di un comitato di crisi, con il compito di identificare e analizzare possibili situazioni di crisi e, che di conseguenza, elabori protocolli di comportamento per affrontarle. Questo comitato deve avere le necessarie conoscenze e competenze per gestire queste problematiche, oltre ad avere una buona comunicazione interna che faciliti il processo decisionale quando si è in situazioni di stress. Occorre inoltre anche una descrizione dettagliata dei compiti del comitato e dei membri dell’azienda contenete chiarificazioni sui ruoli e le competenze di ogni persona coinvolta.

Determinare le priorità e la gestione delle risorse

Dal momento che le risorse, soprattutto in periodo di crisi, possono essere limitare, occorre comprendere quali attività in caso di crisi meritino l’attenzione del comitato di crisi, e quali invece si possono invece sospendete temporaneamente o gestire in maniera differente.

Flessibilità

Questa è richiesta sia verso i dirigenti sia verso i dipendenti, e richiede la preparazione di alternative e della capacità di adattamento per aumentare la facilità del piano strategico. Infatti, le crisi sono tutte diverse una dall’altra, e spesso l’implementazione di un piano di risposta alle crisi necessita di cambiamenti e azioni mirate per risultare efficace alla specifica situazione.

Ricorso ad esperti esterni

Spesso le Piccole e Medie Imprese (PMI) non hanno le conoscenze o le risorse necessarie per affrontare determinate situazioni di crisi. Per questo già nella pianificazione strategica è consigliabile prevedere in che momento o a che condizione si deve far capo a degli esperti esterni nella gestione o prevenzione di crisi. Nonostante queste agenzie siano spesso molto costose e non conoscano bene tutti i meccanismi interni dell’azienda, riescono però a facilitare il processo decisionale grazie ad una visione più razionale della situazione, dovuta al fatto che non sono direttamente coinvolti nell’evento negativo che ha scaturito la crisi.

Training o simulazione

La velocita di azione richiesta per le risposte manageriali in situazioni di crisi è spesso e volentieri una esperienza nuova e straordinaria per molti membri dell’azienda. Questi potrebbero così dover far fronte ad una situazione di stress, pressione e stanchezza, che non avevano mai vissuto prima. Per evitare e preparare ciò, è necessario allenare e simulare regolarmente delle situazioni di crisi, dove si mette a prova la capacità di risposta dell’organizzazione in base a quanto è stato pianificato.

Avete un’idea innovativa che vorreste implementare? Gli esperti di STARTUPS.CH saranno lieti di accompagnarvi verso l’indipendenza professionale!

» Contattaci per un colloquio personale» Calcola un’offerta e costituisci ora

Nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *