Costituzione intelligente

Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

L’export delle PMI svizzere non si lascia intimorire dalle barriere commerciali

Lo studio di quest’anno sulle PMI svizzere condotto da Credit Suisse ha indagato in che misura le PMI sono interessate dal protezionismo, fenomeno in costante aumento a partire dalla crisi finanziaria del 2009. Grazie a questo studio potete capire come si posiziona la vostra azienda rispetto alle barriere commerciali e doganali e confrontarvi con i vostri concorrenti.

La situazione economica globale non è ottimale. Infatti, il protezionismo e la controversia commerciale tra Stati Uniti e Cina stanno danneggiando l’economia globale e soprattutto il settore delle esportazioni. A questo proposito, nell’ambito del suo studio sulle PMI svizzere, Credit Suisse ha intervistato quasi 560 PMI svizzere che operano nel settore delle esportazioni per comprendere come rispondono a queste sfide.

Le sfide per le PMI svizzere

Di tutte le PMI intervistate, circa la metà considera i dazi doganali, le tasse e le procedure doganali non tariffarie come un potenziale ostacolo al corretto svolgimento della loro attività (esportazioni).

Tuttavia, queste barriere commerciali, tariffarie o non tariffarie, non costituiscono la sfida più difficile per le PMI svizzere orientate all’export.  Secondo Credit Suisse, sono invece i livelli più elevati dei prezzi dei prodotti offerti, il rischio di cambio e la forza del franco svizzero, a rappresentare il rischio maggiore per le loro esportazioni.

La tabella che segue mostra alcuni dei fattori che le PMI svizzere hanno indicato come un possibile rischio per le loro esportazioni.

In sintesi, il legame tra l’aumento del protezionismo e la diminuzione delle esportazioni delle PMI non sembra così evidente come si potrebbe pensare. Nonostante ciò, una quota importante delle imprese consultate, pur dichiarandosi soddisfatta delle proprie attività di esportazione, ha ammesso di avere alcune o grandi difficoltà con le barriere commerciali, le quali non sono però insormontabili.

Tramite il tool di Credit Suisse potete scoprire in che misura le barriere commerciali e doganali (prote­zio­nismo) rappresentano una sfida per la vostra azienda in confronto alla concorrenza.

Avete un’idea innovativa che vorreste implementare? Gli esperti di STARTUPS.CH saranno lieti di accompagnarvi verso l’indipendenza professionale!

» Scarica lo studio di Credit Suisse» Calcola un’offerta e costituisci ora
Nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *