Costituzione intelligente

Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

Il futuro del lavoro: intervista con Raphael Jaeger di deskbird

La startup svizzera deskbird ha sviluppato un’app che permette a chiunque di prenotare uno spazio di lavoro in uno spazio di coworking in modo facile e veloce. STARTUPS.CH ha parlato con Raphael Jaeger, avvocato e presidente del consiglio di amministrazione di deskbird, delle sfide della fondazione di una startup e del futuro dei modelli di lavoro ibridi.

deskbird

La startup deskbird AG, con sede a San Gallo, è stata fondata nell’agosto 2020 e poco dopo ha lanciato l’app mobile deskbird, che permette agli utenti di prenotare spazi di lavoro in oltre 300 spazi di coworking europei. Nel frattempo, l’azienda ha ampliato la sua offerta con una soluzione software che permette alle aziende di sfruttare tutto il potenziale degli uffici ibridi. I dipendenti dei clienti aziendali hanno la possibilità di pianificare i loro giorni di home office, riservare uno spazio di lavoro in ufficio e fare rete con i colleghi con pochi clic.

Startup con grandi ambizioni

La visione della giovane azienda è quella di contribuire a plasmare il nuovo mondo del lavoro e diventare la piattaforma leader per gli spazi di lavoro flessibili in Europa entro il 2025. STARTUPS.CH ha parlato con Raphael Jaeger, avvocato e presidente del consiglio di amministrazione di deskbird, del mondo delle startup e del futuro degli spazi di lavoro flessibili.

STARTUP.CH: Come funziona il modello di business di deskbird?

Raphael Jaeger: A deskbird, offriamo soluzioni di spazio di lavoro flessibile a clienti privati e aiutiamo a trovare lavoro. A questo scopo, abbiamo lanciato un’applicazione che può essere scaricata gratuitamente da App e Playstore. Gli utenti possono usare l’applicazione per confrontare comodamente gli spazi di coworking nella loro zona e prenotare il loro spazio di lavoro perfetto. Per ogni prenotazione, deskbird riceve una commissione. Recentemente abbiamo anche iniziato a offrire ai clienti aziendali la possibilità di creare posti di lavoro ibridi per i loro dipendenti. I dipendenti possono vedere quando i colleghi vanno in ufficio e pianificare la loro settimana di conseguenza. A seconda della domanda, è possibile prenotare postazioni di lavoro così come sale riunioni e zone di incontro in ufficio o in uno spazio di coworking tramite l’app. Per questo servizio, deskbird fa pagare ai clienti aziendali una piccola somma per dipendente.

Da dove è nata l’idea di deskbird?

I due fondatori, Ivan Cossu (CEO) e Jonas Hess (CPO), hanno avuto l’idea di deskbird quando erano alla ricerca di uno spazio di lavoro per un progetto. Mentre setacciavano internet per trovare un posto adatto, hanno notato quanto tempo richieda la ricerca di spazi di lavoro e il confronto delle offerte. Hanno pensato che dovrebbe essere più facile e hanno sviluppato l’applicazione deskbird. L’idea dell’opzione di prenotazione degli spazi di lavoro negli uffici aziendali è nata da quasi un centinaio di conversazioni con le aziende. Si è scoperto che soprattutto le grandi aziende hanno bisogno di una soluzione di gestione intelligente del posto di lavoro.

Come sarà il futuro degli spazi di coworking?

Tobi Lutke, CEO di Shopify, lo ha riassunto molto bene: “La centralità dell’ufficio è finita”. Soprattutto per le grandi aziende, sta avvenendo un cambiamento. Noi di deskbird ci aspettiamo che il numero di uffici tradizionali diminuisca di almeno il 30% nei prossimi anni. Chi vuole lavorare a un progetto da solo può farlo a casa o in uno spazio di coworking. Ci aspettiamo quindi che in futuro i dipendenti non si recheranno più ogni mattina alla loro scrivania, ma che gli uffici saranno sempre più utilizzati come zone di incontro. Questo creerà una dinamica di lavoro completamente nuova. I modelli ibridi sono già una realtà oggi, soprattutto nelle aziende in rapida crescita. Altre aziende passeranno alla gestione flessibile del posto di lavoro nel prossimo futuro.

Come ha vissuto la crisi legata al coronavirus?

La startup deskbird è stata fondata nell’agosto 2020 e quindi nel mezzo della crisi legata al coronavirus. Io stesso sono stato coinvolto fin dall’inizio come investitore principale e voce di supporto. La fondazione ai tempi della pandemia era abbastanza speciale. Invece di una sala riunioni, la fondazione ha avuto luogo nel St.Leonhard Pärklein a San Gallo. Una grande sfida, che abbiamo superato con successo, è stata la ricerca di investitori senza la possibilità di incontri fisici. In generale, però, la crisi ha messo le ali ai modelli di lavoro ibridi e quindi anche al modello di business di deskbird. Ci aspettiamo che gli spazi di lavoro flessibili siano molto richiesti, soprattutto dopo la crisi.

Come sarà il futuro di deskbird?

Nel prossimo futuro, vogliamo certamente sviluppare ed espandere ulteriormente la nostra offerta. Attualmente siamo già in trattative con una vasta gamma di potenziali clienti. Un’offensiva di vendita è anche prevista per l’estate. Poiché molti spazi di lavoro sono stati chiusi a causa delle misure legate al coronavirus, abbiamo deliberatamente trattenuto la pubblicità finora. Questo è ora destinato a cambiare. Non solo il potenziale di crescita e di sviluppo del mercato, ma anche le nostre ambizioni sono grandi. Il nostro obiettivo dichiarato è quello di diventare la principale piattaforma di lavoro in Europa. Per essere in grado di soddisfare le enormi esigenze dei clienti e per crescere ulteriormente, stiamo anche pianificando un aumento di capitale per l’autunno di quest’anno. Attualmente stiamo cercando investitori per questo scopo.

Quali consigli ha per i fondatori di aziende?

Fate attenzione quando scegliete i partner! Conviene scegliere con cura i propri partner commerciali. Raccomando ai fondatori di scegliere come partner qualcuno che completi le loro competenze e colmi i loro deficit. È importante per il successo che il team fondatore includa già persone che conoscono il business così come quelle che possono referenziare investitori e clienti. Per le startup è sicuramente vantaggioso portare a bordo qualcuno con esperienza e buoni contatti che ha anche familiarità con le sfide dei mercati in rapida crescita.

Avete un’idea innovativa che vorreste implementare? Gli esperti di STARTUPS.CH saranno lieti di accompagnarvi verso l’indipendenza professionale!

Inizia come Mompreneur: www.mom-preneur.ch

Inizia come Dadpreneur: www.dad-preneur.ch

Inizia come Seniorpreneur: www.senior-preneur.ch

Inizia come Youngpreneur: www.young-preneur.ch

» Contattaci per un colloquio personale» Calcola un’offerta e costituisci ora
Nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *