Costituzione intelligente

Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

Colloquio di licenziamento: 5 consigli preziosi da tenere a mente

La maggior parte delle persone trova il colloquio di licenziamento un male sgradevole, ma non deve essere per forza così. Se vai nell’ufficio del capo ben preparato, non devi temere l’esito del colloquio di licenziamento. Idealmente, il dipendente sarà in grado di andarsene via non solo con l’esperienza, ma anche con preziose referenze dall’impiego.

Colloquio di licenziamento

L’anno scorso, il numero di start-up ha raggiunto livelli record senza precedenti. Molti svizzeri hanno approfittato della pandemia del Covid 19 per mettersi in proprio. Tuttavia, coloro che vogliono iniziare la propria attività devono prima dare il preavviso al loro attuale impiego. I dipendenti di solito trovano il necessario colloquio di licenziamento un affare sgradevole. Una buona preparazione non solo rende il colloquio più facile, ma aiuta anche il capo a ricordarsi bene di te.

1. Dire grazie

Idealmente, il colloquio di licenziamento è produttivo per entrambe le parti e un buon modo per terminare il rapporto di lavoro in modo professionale. Si consiglia al dipendente di ringraziare per il tempo trascorso insieme e di evidenziare alcune esperienze positive e le lezioni apprese. Questo vale anche per i rapporti di lavoro che non sono sempre stati rosei. Anche se si lascia per insoddisfazione, sicuramente tutto il tempo non è stato segnato da esperienze negative. Racconta loro una o due buone esperienze, ma resta sempre onesto. Accentuare il positivo renderà più facile la vostra partenza e vi aiuterà ad essere ricordati.

2. Andare al colloquio con fiducia

Molti impiegati temono il colloquio di licenziamento, ed è per questo che entrano già nel dialogo con un atteggiamento difensivo. Questo è un grave errore. Il dipendente, non deve lasciarsi spingere in un angolo durante il colloquio di licenziamento, ma deve trattare il suo superiore con rispetto e guardarlo negli occhi. Dopo tutto, è un vostro diritto lasciare l’azienda.

3 Preparare la transizione

Se andate al colloquio di licenziamento con un atteggiamento da “dopo di me, il diluvio”, rischiate di rendervi impopolare non solo con il vostro capo ma anche con i vostri colleghi. Quindi, anche prima del colloquio, pensate a come potete rendere la transizione il più facile possibile per tutte le persone coinvolte. Naturalmente, potete chiarire i dettagli durante il colloquio con il vostro supervisore. Tuttavia, dovreste avere già alcune idee iniziali con voi. Se necessario, si può anche avere la possibilità di suggerire un potenziale successore durante il colloquio di licenziamento.

4. Trattenersi con i dettagli

Se il licenziamento è una sorpresa, può succedere che il capo faccia domande sgradevoli. Perché ve ne andate? Quando avete fatto domanda per il lavoro? Com’è la vostra nuova posizione? Quando si risponde a queste domande, si dovrebbe praticare la moderazione. Siate onesti, ma non date troppi dettagli. Non siete obbligati a rispondere a queste domande. Se necessario, fatelo presente al vostro supervisore in modo amichevole ma energico.

5. Mantenere la calma

Nonostante una buona preparazione, il colloquio di licenziamento può non andare come previsto. Alcuni capi non si rendono conto del valore di un dipendente finché non è troppo tardi e cercano di convincere il dipendente a rimanere nell’ultima riunione offrendo una promozione o un aumento di stipendio. Altri prendono il licenziamento personalmente e diventano aggressivi. In ogni caso, dovreste rimanere calmi. Nel caso di un’offerta, datevi il tempo di pensarci e rimanete professionale anche di fronte agli attacchi personali.

Avete un’idea innovativa che vorreste implementare? Gli esperti di STARTUPS.CH saranno lieti di accompagnarvi verso l’indipendenza professionale!

Inizia come Mompreneur: www.mom-preneur.ch

Inizia come Dadpreneur: www.dad-preneur.ch 

Inizia come Seniorpreneur: www.senior-preneur.ch

Inizia come Youngpreneur: www.young-preneur.ch

» Contattaci per un colloquio personale» Calcola un’offerta e costituisci ora
Nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *